Giancarlo Budace

Big fan of opensource and ubuntu

Website URL: http://joomlabuff.com/

CORSI ASC 2021 
OPEN DAY VIA ZOOM

sede asc colors

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni sui corsi 
che si terranno in presenza nella nuova sede ASC 
all'interno dell'Istituto Luce/Cinecittà 
da Settembre a Dicembre 2021

 

VI INVITIAMO A PARTECIPARE AGLI INCONTRI VIA ZOOM:

per i corsi di SCENOGRAFIA: 
MERCOLEDÌ 28 luglio 2021 dalle ore 19,00
 
 
per i corsi di COSTUME:
GIOVEDì 29 Luglio dalle ore 19,00
 
I nostri docenti saranno a vostra disposizione per illustrarvi i programmi 
e rispondere alle vostre domande
 
Basterà inviare una e-mail di adesione alla nostra segreteria 
indicando il vostro 
nome, cognome, indirizzo e-mail 
specificando se siete interessati 
al corso di scenografia o di costume

 Riceverete poi il link (il 27 luglio) per seguire gli eventi.

CORSI POST LAUREA DI FORMAZIONE PROFESSIONALE ASC

 

loc web CORSO di SCENOGRAFIA ASC 2021 loc web CORSO di COSTUME ASC 2021

 

 


 
 
Congratulazioni ai soci ASC premiati con i Nastri d'Argento 2021.
 
I complimenti del presidente e del direttivo ai nostri due soci ASC
Andrea Cavalletto- per i costumi del film "Il cattivo poeta" e a
Tonino Zera - per la  scenografia de "L'incredibile storia dell'Isola delle rose”.
Congratulazioni anche a Emma Dante, premiata come miglior regista per “Le sorelle Macaluso”, miglior film, e a Susanna Nicchiarelli per “Miss Marx”, Nastro dell’anno.
 
La premiazione della 75esima edizione dei Nastri dArgento, che vengono assegnati ogni anno dal SNGCI (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici)
presieduto da Laura Delli Colli, si è svolta il 22 Giugno a Roma al MAXXI, il Museo Nazionale delle arti del XXI secolo.
Cogliamo l'occasione per congratularci con tutti gli altri vincitori delle varie categorie.
 
Viva il cinema italiano!!!

Ecco il link per guardare il nostro Corto d'Autore:

NOI ITALIANI PARLIAMO CON LE MANI

pubblicato su Vimeo, che ci è stato finanziato dal Maeci in collaborazione con Anica. 

https://vimeo.com/504429196

 

play

 

Di Alida Cappellini, Jonas Carpignano e Luca Gregori 
Prodotto da Eagle Pictures in collaborazione con l’Associazione Italiana Scenografi Costumisti Arredatori

“Noi italiani parliamo con le mani” fa parte di un ciclo di sei cortometraggi inediti, legati a diverse aree artistiche: tra design e moda, editoria e lingua italiana (in relazione con il 700° anniversario della morte di Dante Alighieri), cinema e spettacoli dal vivo, arte e patrimonio. Un viaggio per immagini lanciato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale in collaborazione con l’Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Multimediali.


La realizzazione di questo corto è stata possibile grazie alle sovvenzioni ottenute dalla vincita del bando di concorso da parte dell’ASC indetto dal MAECI e dall’ANICA nella scorsa estate, per promuovere la ripresa dell’Italia nei suoi vari settori produttivi.

Il settore di riferimento per cui è stato prescelto è “Design, Architettura e Moda” per la messa in evidenza della sinergia che esiste tra artigianato altamente specializzato e arte. 
Il mondo dello spettacolo, per sua peculiarità, è una sintesi di tutto questo: una grande rappresentazione teatrale, alla stregua di un film, non può esistere e non può diventare arte senza l’apporto di grandi artigiani collaboratori.

La vincita di questo bando rappresenta un ulteriore traguardo per la nostra Associazione, sempre attiva per dar luce alla qualità del nostro lavoro e del nostro artigianato, fiori all’occhiello dell’eccellenza italiana.

L'idea del corto è nata da un lavoro di cooperazione fra i nostri soci ( Alida CappelliniCarlo PoggioliLivia BorgognoniEva CoenTiziana Amicuzi ).

Il trattamento è stato scritto da Alida Cappellini con la preziosissima collaborazione di Jonas Carpignano che ha avuto l’idea geniale di rendere protagonista un luogo simbolo del racconto: il CRETTO DI BURRI A GIBELLINA. Dove il terremoto ha distrutto, è nata un’opera d’arte .

La realizzazione del progetto è stata curata poi da Carlo Poggioli, Tiziana Amicuzi, la quale ha contribuito nella composizione grafica della proposta  , e da Alida Cappellini che ha seguito tutta la preparazione e il girato nelle varie location italiane scelte.

Tutto è avvenuto durante la fase critica della pandemia inasprendo le difficoltà nella realizzazione, che non ne hanno impedito però la riuscita, grazie anche all’aiuto di EAGLE PICTURES, la produzione che ci ha sostenuto e ci ha fornito tutti i mezzi per concludere il progetto nel migliore dei modi. A tal proposito ringraziamo l’organizzatore Gianluca Leurini e la coordinatrice di produzione Vanessa Zerda Rueda.

Un caloroso ringraziamento a Luca Gregori, che si è preso il carico della regia e del montaggio e alle edizioni musicali di Ennio Morricone, che ci hanno permesso di usare un brano musicale che altrimenti non avremmo potuto permetterci con le risorse a disposizione .

Tuttavia, vogliamo porre l’accento sull’indispensabile contributo di tutte le ditte e gli artigiani dello spettacolo che ci hanno permesso di entrare nei loro laboratori. Senza di loro la macchina dello spettacolo non potrebbe andare avanti; sono tanti e sono da sempre i nostri sponsor: la sartoria TirelliIl CostumeRocchetti&Rocchetti per le parrucche, Laboratorio Pieroni per i cappelli e gli accessori, Pompei Shoes per le scarpe, Pikkio per i gioielli, Arte Idea per le sculture e, infine, Cinecittà che ci ha ospitato, il comune di Gibellina, il maestro Domenico Marco, i suoi musicisti e tutti coloro che hanno offerto un prezioso contribuito, anche gratuitamente.

Infine, rinnoviamo i ringraziamenti ai nostri soci onorari, che ci hanno permesso di usare le loro creazioni: Giorgio ArmaniMilena Canonero e Gabriella Pescucci.

 

 

A seguito di una domanda di partecipazione fatta al Ministero Della Cultura, con piacere siamo a comunicarvi che a partire da quest'anno sulla dichiarazione dei redditi 2021 (sia per il modello 730 o Unico )
POTRETE DEVOLVERE IL VOSTRO 2 PER MILLE DELL' IRPEF ALL'A.S.C.
2X1000
 
E' MOLTO SEMPLICE: in sede di compilazione e presentazione della dichiarazione dei redditi 2021, relativa al periodo d'imposta 2020, ciascun contribuente potrà effettuare la scelta di destinare il 2x1000 dell'Irpef in favore dell' A.S.C.  Associazione Scenografi Costumisti Arredatori Italiani, attraverso il modello 730 o Unico.
Basterà indicare il codice fiscale della nostra Associazione:
A.S.C. Associazione Scenografi Costumisti Arredatori Italiani  
C.F. 04121331005
Sede Legale: Via Salaria 80 Roma RM 00198  
e apporre la firma nell’apposito riquadro presente nella scheda.

Un piccolo grande gesto, che potrà sostenere la nostra associazione e le sue attività didattiche, le mostre, i festival e tanto altro, senza dimenticarne le battaglie in prima linea per difendere i diritti delle nostre categorie.
 
Chiedete anche ai vostri conoscenti, parenti e commercialisti di sostenere le nostre attività culturali! Non costa nulla!
Report inviatoci dalle nostre organizzazioni sindacali riguardo l'incontro di ieri mattina con il ministro della cultura Dario Franceschini, ed il ministro del lavoro Orlando che hanno illustrato la riforma degli ammortizzatori sociali per la sezione spettacolo
 
Il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, e il ministro della Cultura, Dario Franceschini, hanno incontrato questa mattina in videoconferenza i sindacati dei lavoratori dello spettacolo per condividere il lavoro che il governo sta portando avanti in tema di ammortizzatori sociali per il settore.
 
 Nel corso dell'incontro, il ministro Orlando ha illustrato la riforma degli ammortizzatori sociali a cui sta lavorando il suo dicastero che contiene una sezione dedicata allo spettacolo dove è previsto, tra le altre misure, un nuovo sostegno economico temporaneo per rimediare alla discontinuità lavorativa che caratterizza le professioni dello spettacolo.
 
 Il ministro Franceschini ha sottolineato come questo intervento vada a completare il pacchetto di misure già approvate dal Governo con il decreto sostegni e quelle a cui sta lavorando il ministero della cultura con il ddl collegato spettacolo per ridisegnare e aggiornare il sistema di Welfare per i lavoratori dello spettacolo tenendo conto delle specificità del settore, in cui il rapporto di lavoro è strutturalmente discontinuo per il carattere oggettivo delle prestazioni lavorative. 
 
All'incontro sono state invitate e hanno partecipato le delegazioni della Cgil, Cisl, Uil, Fials, Ugl, Agis, Anfols ,Atip, Assomusica, Alleanza Cooperative, Confindustria, AudioCoop/Indies, CNA, C.RE.S.CO che hanno apprezzato l’attenzione e il costante impegno con cui il governo sta intervenendo a sostegno dell’intero settore.

Il corpo e la materia

Intervista a Carlo Michele Schirinzi

a cura di Brunella De Cola


Congratulazioni ai soci ASC e ai nostri colleghi scenografi e costumisti candidati ai

Nastri d’Argento 2021.

 

N75


 Per i migliori costumi sono stati nominati:

 
Andrea Cavalletto (ASC) per "Il cattivo poeta"
 
Alessandro Lai (ASC) per "Tutti per 1 - 1 per tutti"
 
Maria Cristina La Parola (ASC) per "Il mio corpo vi seppellirà"
 
Nicoletta Taranta (ASC) per "L’incredibile storia dell’Isola delle Rose"
 
Mariano Tufano (ASC) per "The Book of Vision"
Per la migliore scenografia hanno ottenuto la nomination: 
 
Giada Calabria (ASC) per "Gli indifferenti"
 
Marcello Di Carlo (ASC) per "Il mio corpo vi seppellirà”
 
Tonino Zera (ASC) per "L’incredibile storia dell’Isola delle Rose"
 
Emita Frigato per "Le sorelle Macaluso"
 
Maurizio Sabatini per "La vita davanti a sé”
 asc17052021
 
Care Socie, cari Soci e cari Sponsor,
di seguito il report dell'assemblea ordinaria  via zoom dello scorso 8 maggio 2021.
Nonostante il difficile periodo che tutti noi stiamo attraversando, l'ASC va avanti nei suoi progetti e malgrado tutto sta crescendo sempre di più !
 
La riunione ha avuto inizio alle ore 17.00 con una introduzione del presidente Carlo Poggioli e un ricordo/ringraziamento ad Anna Lombardi per le sue battaglie decennali a difesa dei diritti dei  lavoratori del nostro settore (CCNL etc) e per aver creato il primo protocollo europeo contro la violenza sui set.  
  
L'assemblea è proseguita con il saluto della nuova coordinatrice di segreteria Serena Quaranta. Di seguito Francesca Romana Buffetti, nostra caporedattrice, insieme a Francesco Mastantuoni, Alida Cappellini, Giovanni Licheri e Lucia Nigri hanno presentato la "RIVISTA n.19 Scenografia&Costume" con l'intervento di Clara Tosi Pamphili sul rapporto tra Moda e Costume raccontato nella sua intervista e seguito dall'intervento di Graziella Pera sul connubio tra moda e arte. 
 
Il nostro commercialista Luciano Schiavoni ha presentato il bilancio ASC relativo all'anno 2019-2020, sottolineando come l'utile fiscale maggiore sia avvenuto dal finanziamento del MIBACT nel 2019 e una buona entrata dalle quote dei corsi. Nel 2020 si è delineato un calo per quanto concerne le attività dei corsi (dovuto al Covid), tuttavia da un punto di vista fiscale le entrate commerciali (sponsor rivista) hanno superato le entrate istituzionali. 
 
La cosa certa è che l'Associazione si regge principalmente con i contributi delle quote sociali annuali versate dai soci sia Junior che Senior. Grazie a tutti coloro che hanno già versato la quota 2021, e per chi non l'avesse fatto è pregato di farlo il prima possibile .
 
Si è proceduto con la presentazione del restyling del nostro logo. Tiziana Amicuzi ha introdotto Martina Cardoni, la vincitrice del Contest per il nuovo logo ASC, che come premio per il suo impegno riceverà  un IPAD ultima generazione. Francesco Mastantuoni  ha sottolineato le specifiche tecniche e la differenze tra il nuovo e il vecchio logo.
 
Si è poi discusso sulla ripresa crescente delle produzioni cinematografiche e, al contrario, dell'assoluta mancanza di ripresa dello spettacolo dal vivo, che è ormai sofferente da più di un anno e che necessita di veri ristori per tutti coloro che non percepiscono nessuno stipendio da troppi mesi.
 
Si prosegue con Francesca Pipi discutendo sulla ingiusta graduatoria riguardo l'assegnazione dei ristori assegnati dal Ministero dello Spettacolo del decreto ristori attività dello spettacolo DM 20 Novembre 2020 n.529,  nella quale assegnazione sono state favorite aziende che nulla avevano a che fare con le aziende artigianali per le quali il bando era stato creato, ovvero le sartorie, i laboratori di parrucche e di scarpe, le attrezzerie. 
Questo è accaduto perchè all'ultimo momento sono stati inseriti dei codici ateco che hanno permesso a grosse aziende (come organizzatori di eventi di piazza etc) di partecipare al bando e quindi di riuscire ad ottenere la gran parte di finanziamenti, lasciando ben poco alle nostre aziende artigianali.
L'ASC e la FIDAC, insieme ai rappresentanti delle nostre aziende artigiane, hanno inviato al MIC, nella persona del Dott. Zambardino e del Dott Nicola Borrelli, una richiesta di incontro per chiarimenti al riguardo,  proponendo anche la creazione di un nuovo bando per dei ristori da assegnare  solamente alle aziende alle quali era stato dedicato il bando in origine, considerando la sofferenza dovuta alla mancanza di lavoro dal novembre 2020 al marzo 2021.
Segue discussione sui fondi in arrivo dal Recovery Fund e nuove collaborazioni tra ASC e Cinecittà, bandi e finanziamenti con il MIC e tavoli permanenti istituiti con i Sindacati. 
Il nostro avvocato Annaluce Licheri, che sta seguendo i diversi incontri, ha effettuato un report sulle disposizioni ministeriali per la tutela dei lavoratori del settore e le problematiche emerse.
 
Anche se gli ultimi corsi on-line dell'ASC hanno ottenuto grande partecipazione, la riunione è proseguita con la promessa da parte di ASC di riprendere i corsi lunghi di  200 ore, in presenza nella nostra nuova bellissima sede, essenziali per gli allievi interessati ad approfondire la loro conoscenza del mondo della Scenografia e del Costume, e per assisterli ad essere introdotti nel mondo del lavoro, a cominciare dal prossimo settembre. 
 
In conclusione, si è discusso con gli sponsor sull'importanza dei report sulle visualizzazioni della rivista all'estero e l'invito da parte di Livia Borgognoni per i Soci Senior a rendersi disponibili come insegnanti per i corsi futuri.
 
Chiunque sia interessato a far parte del corpo docente dei prossimi corsi, è pregato di inviare una e-mail in segreteria per dare la sua disponibilità.
 
L'assemblea è terminata intorno alle 19.00, con l'augurio di poterci incontrare in presenza nella prossima assemblea, ed inaugurare finalmente la nuova sede.
 
Cogliamo l'occasione per invitare tutti i soci a visitare la nuova sede presso l'istituto-Luce Cinecittà e poter ritirare così anche la rivista n. 19.
 
Per chi  volesse invece ricevere la rivista n.19 a casa è pregato di inviare una e-mail a:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando il giusto domicilio a cui deve essere spedita. 
 
Vale la pena di sfogliarla e mostrarla agli amici ...è veramente un numero eccezionale, di grande valore culturale ed artistico. Ricordatevi che può essere un'idea (e nello stesso tempo un aiuto all'ASC) regalare un abbonamento alla rivista ai vostri cari, sia online che cartaceo. Essendo pubblicata anche in inglese può essere un'idea per i vostri amici e colleghi stranieri. 
Un abbonamento costa solo 30 euro per tre numeri on-line e 34 euro (incluso la spedizione in Italia) per ricevere tre numeri della copia cartacea.
 
E' semplicissimo regalare un abbonamento comodamente da casa, basta visitare il sito:
 
ASC
IBAN:  IT 40 N 02008 05083 000400273787
UNICREDIT - FILIALE 41
CAUSALE: QUOTA ASSOCIATIVA ASC 2021
(per i Senior 150 euro e per i Junior 60 euro)
 
Grazie a tutti! 
Il Presidente   ed il Direttivo
Carlo Poggioli

 

Care Socie e cari Soci, di seguito la comunicazione pervenuta dalle nostre organizzazioni sindacali, riguardo la positiva introduzione nel decreto legge Sostegni Bis di alcune misure che anticipano il Disegno di Riforma del settore.

COMUNICATO DALLE OOSS


 comunicato22052021

migliore scenografia david2021

miglior costumista david2021
 
L'ASC si congratula con la nostra socia Ludovica Ferrario per il David alla migliore scenografia del film "Volevo Nascondermi" condiviso con la scenografa Alessandra Mura e l'arredatrice Paola Zamagni e per i migliori costumi a Massimo Cantini Parrini per "Miss Marx ".
 
Questo è il primo anno in cui  finalmente il David è stato assegnato anche all'arredatore. 
L'ASC ringrazia la Presidente dell'Ente David di Donatello Piera Detassis e l'Accademia del Cinema Italiano per aver accolto e supportato questa nostra proposta, riconoscendo la figura dell'arredatore come una professione indispensabile per la costruzione di un film.
 
Cogliamo l'occasione per congratularci con tutti gli altri vincitori delle varie categorie.
 
Viva il cinema italiano !!
 
Il Presidente ed il Direttivo
Carlo Poggioli