logoxascASC / about

L’Associazione Italiana Scenografi, Costumisti e Arredatori, attiva da 40 anni, aderisce alle analoghe associazioni europee di settore.

different usersASSOCIATI / members

Consulta le schede informative e i curriculum dei professionisti. Contattali per info o proposte di lavoro.

davidI PREMI / awards

Visita le sezioni dedicate ai premi alla scenografia, al costume ed all'arredamento ufficiali più importanti.

Assegnati i Premi Cinearti La Chioma di Berenice 2024

+

Assegnati i Premi Cinearti La Chioma di Berenice 2024

    Mercoledì 17 luglio 2024, presso l’arena estiva Ettore Scola della Casa del Cinema, si è svolta la 25esima edizione…

Aperte le iscrizioni ai Corsi Post Laurea di Formazione Professionale

+

Aperte le iscrizioni ai Corsi Post Laurea di Formazione Professionale

APERTE LE ISCRIZIONI AI CORSI POST LAUREA DI FORMAZIONE PROFESSIONALE ASC TENUTI DAI PROFESSIONISTI DEL SETTORE PRESSO LA SEDE ASC NEGLI…

Nastri d’Argento 2024 - Congratulazioni alle vincitrici

+

Nastri d’Argento 2024 - Congratulazioni alle vincitrici

 Giorno 27 Giugno si è svolta a Roma, presso il MAXXI, la cerimonia di premiazione della 78esima edizione dei Nastri d’Argento. …

Production Designers Gathering 2024

+

Production Designers Gathering 2024

Il Production Designers Gathering è un raduno internazionale per gli scenografi.  Inaugurato nel 2022 anche quest’anno si svolgerà sull'isola greca di…

Invito a riflettere sulla manifestazione indetta da AIARSE e altre 3 associazioni

 

In questo momento di grandi incertezze (mancanza di occupazione per le nostre categorie, futuro incerto, svalutazione delle nostre professionalità, etc.) vorrei condividere i miei pensieri e quelli di ASC, l'Associazione italiana scenografi costumisti e arredatori che rappresento. 

Stiamo attraversando un momento davvero buio per il nostro cinema e siamo certi che tutti i direttivi e le segreterie delle altre associazioni stiano ricevendo mail e messaggi preoccupati dei propri associati; l’urgenza di un confronto che sappia in qualche modo rassicurare sul futuro è di certo comune a tutti e tutte noi.

Le preoccupazioni condivise rendono ancora più necessario affrontare insieme la situazione e unire le forze e le energie per trovare soluzioni: dividerci e andare alla spicciolata sarebbe controproducente per tutti.

È da diversi giorni che riceviamo tantissime e-mail e innumerevoli messaggi dai nostri associati per conoscere  la posizione che l'ASC vuole prendere rispetto alla manifestazione indetta da AIARSE, APAI, AITS e AGI spettacolo, manifestazione che per ora non ha coinvolto le nostre OOSS.
C'è purtroppo un gran silenzio da parte di tutte le nostre associazioni di categoria (aderenti Fidac e non) che - a parte Antepac che ha condiviso con i suoi soci la decisione di non aderire - ancora non hanno preso nessuna posizione ufficiale.

Sabato 18 maggio, con alcuni rappresentanti dell'ASC, abbiamo partecipato sia alla videochiamata indetta da Aiarse, sia alla riunione informale avvenuta sabato sera al Pigneto, in cui si è discusso dell’organizzazione di una manifestazione.

Siamo grati ad Aiarse che si sia fatta carico di unire il malcontento generale creando una chat su Telegram alla quale si sono iscritti con grande partecipazione tantissimi lavoratori, nella quale ognuno può esporre la sua opinione, dare dei consigli su come procedere. Sulla medesima chat è in discussione la proposta di una manifestazione. 

Come espresso dall'associazione stessa, si tratta di una manifestazione nata "di pancia", nata istintivamente e capace di raccogliere molti consensi.

Siamo tutti arrabbiati, abbiamo tutti una grande voglia di scendere in piazza per dimostrare il nostro disagio e la nostra estrema difficoltà nei confronti della lentezza dei decreti attuativi che potrebbero invece migliorare le nostre condizioni di lavoro e la ripresa - finalmente - delle produzioni (siano essi riguardo il Tax credit, il rinnovo del CCNL etc.).

Tuttavia, noi di ASC pensiamo che in questo momento sia inaccettabile l'esclusione delle nostre organizzazioni sindacali a una manifestazione che invece, ben organizzata e mirata a dimostrare le nostre posizioni  su alcuni punti chiave importanti da risolvere (non solo la difesa dei produttori, così come annunciato nella chat) potrebbe avere un’enorme risonanza nazionale e mostrare a tutti l'unione e la forza dei lavoratori del Cinema e dell'Audiovisivo.

È un momento delicato, in cui dare segno di mancanza di unità sarebbe il messaggio più sbagliato sia alla luce della chiusura del nuovo CCNL in corso (che speriamo avvenga il prima possibile) sia nei confronti delle nostre istituzioni.  

Poiché la data della manifestazione non è stata ancora annunciata, vorremmo invitare l'Aiarse,  le nostre OOSS e i rappresentanti delle nostre associazioni a un confronto per cercare un accordo che giovi a tutti i lavoratori del settore, organizzando una mobilitazione nazionale con cognizione di causa.

Un incontro che non sia solo “di pancia" ma sia invece soprattutto "di testa", che abbia lo scopo ultimo di mantenerci uniti così da affrontare con forza questo momento di crisi.

Grazie 
Carlo Poggioli e il direttivo ASC

CHE COS'È L'ASC?

E' l'associazione che da 40 anni rappresenta e riunisce Scenografi, Costumisti e Arredatori italiani e i relativi aiuti, assistenti e neo-laureati nelle discipline di competenza.

Fanno parte dell'associazione professionisti pluripremiati e premi Oscar come Piero Tosi, Dante Ferretti, Francesca Lo Schiavo, Gabriella Pescucci, Milena Canonero e Maurizio Millenotti.

CHE COSA FA L'ASC?

La finalità della Associazione è di tutelare e promuovere la professionalità, il talento e la formazione di Scenografi, Costumisti ed Arredatori. Per perseguire questo obiettivo:

Organizza incontri tra professionisti e ha partecipato alla fondazione di “ARTSCENICO - European Federation for Production and Costume Design" all‘ultimo incontro di Berlino tenutosi dal 9 al 11 Novembre 2018. La nostra associazione ha la vicepresidenza della Federazione.

 Organizza conferenze con professionisti di fama internazionale e mostre inerenti alle relative professioni, come le MASTERCLASS organizzate per Videocittà ( Ex Dogana, Ottobre 2018) e l’ ultima mostra "Gianini e Luzzati - Cinema di Animazione” (Casa del Cinema, Ottobre 2018)

 Collabora con le altre Associazioni dell’Audiovisivo (FIDAC) per realizzare la certificazione professionale della categoria, partecipa ai tavoli di trattativa per l'elaborazione del nuovo Contratto Nazionale dei Lavoratori, partecipa nelle varie sedi istituzionali per ottenere la qualificazione e l’aggiornamento continuo dei propri Associati.

Organizza corsi di Alta Formazione Professionale di Scenografia e Costume tenuti da professionisti affermati
nel settore e collabora con Istituti Formativi.

Pubblica una rivista specializzata in costume e scenografia teatrale, cinematografica e televisiva, anche in lingua
inglese dal titolo "Scenografia e Costume".

Offre la possibilità ai suoi soci di essere inseriti del database del sito ASC e di caricare al suo interno il proprio curriculum e lo showreel.   

Offre ai suoi soci, in possesso della tessera ASC, delle convezioni presso diversi fornitori (centri stampa, negozi di tessuti, mercerie, articoli di belle arti) e in alcuni teatri romani (Teatro Quirino, Teatro Eliseo e Piccolo Eliseo).

Offre la possibilità di consultare uno studio legale specializzato nei problemi connessi al mondo dello spettacolo.

Promuove le trattative per il riconoscimento dei diritti SIAE per le opere di Scenografi, Costumisti e Arredatori.

CHI PUÒ ISCRIVERSI?

Possono iscriversi all’ASC, tutti i Professionisti Scenografi, Costumisti e Arredatori e i loro Assistenti e Aiuti operanti nel Cinema, Teatro, Televisione e Grandi Eventi e tutti i neo-laureati e/o provenienti da Corsi di Formazione nelle discipline di competenza.

COME CI SI ISCRIVE?

La quota annua di iscrizione è di 150 euro per i soci ordinari e di 60 euro per i soci junior,  (pagabile in un'unica rata, in due rate, in tre rate).

MODALITÀ DI ISCRIZIONE

SPORTELLO A GARANZIA DEL CONSUMATORE

A seguito di quanto previsto dalla legge 4/2013, garanzie attivate a tutela del consumatore) ASC ha attivato uno sportello di riferimento per il consumatore sia esso primario (pubblico finale) che secondario (firmatario dell’ingaggio) ai sensi dell’art. 27-ter del D.lgs. 206/2005 (Codice del Consumo), al fine di ottenere informazioni relative all’attività professionale in generale e agli standard qualitativi richiesti agli iscritti, nonché segnalare eventuali reclami in caso di contenzioso con i singoli professionisti.

MODULO CONTATTI