FARE CINEMA BOGOTÀ

FARE CINEMA

Il mestiere dello Scenografo

Bogotà – Colombia

foto bogota

da sinistra: Andrea Izquierdo Ferro Eventi Culturali – Segreteria del Direttore, Prof. Javier Olarte Direttore della Scuola di Cinema dell’Università,
Consuelo Luzardo Attrice e Presidente dell’ Academia Colombiana delle Arti e Scienze Cinematografiche,
Livia Borgognoni Scenografo, Alberto Guerri Tecnico del restauro del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, Uberto Malizia Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Bogotà.
 

25 Maggio 2018

di Livia Borgognoni

Per me è stato un onore e un grande piacere partecipare alla 1° Edizione della Rassegna “Fare Cinema: Settimana del Cinema Italiano nel Mondo”.
Ho ricevuto un’ottima accoglienza da parte dell’Istituto Italiano di Cultura di Bogotà nella persona del Direttore Uberto Malizia e di tutto il suo staff.

L’incontro si è tenuto nell’Auditorio Carlos Alberto Barbieri, Edificio di Ingegneria dell’Università Nacional. Per rendere l’evento più interessante e per avere delle immagini che mi aiutassero ad articolare un discorso sulle diverse sfaccettature del mestiere dello Scenografo, ho concordato insieme al Direttore Uberto Malizia, di far precedere la mia conferenza dalla proiezione del Film “La stoffa dei sogni” del Regista Gianfranco Cabiddu, un lavoro al quale sono molto legata e che è stato protagonista pluripremiato in numerosi festival.
All’incontro erano presenti il Direttore della Scuola di Cinema dell’Università Prof. Javier Olarte, i docenti, gli studenti e molti invitati di chiara rilevanza artistica del Cinema e della Televisione Colombiana.

Il Film trae ispirazione da La Tempesta di Shakespeare riletta attraverso L’Arte della Commedia di Eduardo de Filippo e la traduzione-riscrittura in napoletano che Eduardo ha fatto dello stesso testo shakespeariano. Partendo da ciò ho cercato di raccontare come, anche in un piccolo Film si possono affrontare e rendere, attraverso un approccio dal basso, artigiano ma culturalmente attento, temi classici e universali.

Inoltre per una platea di addetti ai lavori c’era il tema sempre interessante del teatro che si fa cinema di cui questo Film è un esempio secondo me particolarmente felice.
Un’opera con un’ambientazione in un luogo estremo che ne ha segnato la luce, la scenografia e i costumi creando un’atmosfera magica, fuori dal tempo.

Ho raccontato le difficoltà che si incontrano nel dover girare su di un’Isola senza infrastrutture e scarso collegamento telefonico. L’arrivo quotidiano del personale e dei materiali che dipendeva dalle condizioni meteo.
Lavorare con piccolo budget, cambiare location nel corso della lavorazione, improvvisare la costruzione della cabina di un traghetto.

Per finire la costruzione del palcoscenico per la rappresentazione teatrale della Tempesta, un insieme di gioco, realtà e improvvisazione.
Lo Scenografo è Architetto, Design e Arredatore, con il Direttore della Fotografia è il primo responsabile dell’immagine. Deve vedere il mondo che non c’è e avere una visione delle cose prima di tutti gli altri, riconoscere le potenzialità espressive degli spazi degli ambienti.

E per citare Eduardo:
“Se qualcosa avviene sulla scena qualcosa di analogo nella realtà c’è già stato o ci sarà”.

Nella mia valigia ho riportato oltre ad una bellissima esperienza di quattro giorni in una città piena di storia, cultura e creatività, la promessa e l’intenzione con il Direttore della Scuola di Cinema Prof. Javier Olarte di condividere progetti, Stage, Festival, scambi culturali e Formazione e una futura collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura e il suo Direttore Uberto Malizia per l’organizzazione della seconda “Settimana del Cinema Italiano nel Mondo” a Bogotà nel 2019.

Ho avuto la fortuna di avere come guida una cara amica nonché grande e famosa attrice del cinema e della televisione sudamericani, Presidente de l’Academia Colombiana de Artes y Ciencia
Cinematograficas, Consuelo Luzardo.

Livia Borgognoni bogota

Livia Borgognoni

Conferenza Auditorio Carlos Alberto Barbieri, Edificio di Ingegneria dell’Università Nacional